Internet lento su Windows 10 – Come togliere la condivisione degli Update

windows10_internet_lento_disabilitare_aggiornamenti-p2p

Se ultimamente avete aggiornato a Windows 10 ma riscontrate un calo della velocità di internet sappiate che è tutto normale, infatti si tratta di una nuova impostazione che permette di condividere gli update con qualsiasi computer nella rete, in pratica, se fino ad oggi per aggiornare il computer bastava collegarsi al Windows Update, con Windows 10, ogni volta che avviamo l’aggiornamento, potremo scaricare i dati dai vari computer Windows 10 connessi in rete in tutto il mondo.

E’ chiaro che se un utente scarica da noi gli update occuperà una certa quantità di banda che verrà tolta alla nostra connessione, rallentando la navigazione o il download.

Per eliminare la condivisione degli update in Windows 10 basta seguire questo semplice procedimento.

  1. Cliccate sul pulsante Start e selezionare “Impostazioni”
  2. Ora cliccate sull’ultima icona “Aggiornamento e sicurezza”
  3. Sulla nuova schermata selezionate “Opzioni avanzate”
  4. Ora cliccate su “Scegli come recapitare gli aggiornamenti”
  5. Infine cliccate sul pulsante “Attivato” per disattivare la condivisione degli update in Windows 10

Così facendo non disattiviamo gli aggiornamenti per il nostro computer che comunque li riceverà regolarmente tramite Windows Update, ma semplicemente disattiveremo la condivisione dei nostri aggiornamenti già installati su Windows 10, con il resto dei computer collegati in rete che richiedono di installare aggiornamenti.

Dopo ciò, avete ancora internet lento su Windows 10? La causa potrebbe essere altrove, rimanete aggiornati per altri trucchi per Windows 10!

Se l'articolo ti è piaciuto condividilo sui social! Grazie! :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>